Sito Mantice

コンテンツに移動します。

メインメニュー

MATERA foto di Savino Minguzzi e Roberto Saguatti

Gallerie
MATERA: capitale Europea della Cultura 2019. Città magica, arrampicata su sé stessa, che di notte sembra un gigantesco Presepe con la magia delle sue luci multicolori.
Un giorno con l’amico Roberto, abbiamo deciso di affrontare l'avventura, perché Matera non è proprio fuori porta e così abbiamo elaborato un programma che fosse compatibile con le nostre possibilità.
Il viaggio con Trenitalia offre, oltre alla Freccia Rossa, un collegamento di pullman che porta alla stazione della città nuova che però, per questioni di orario, richiede l’impiego di due giorni l'andata ed il ritorno.
Il primo giorno, con l’aiuto di una guida, si fa un giro panoramico, nel pomeriggio ci si muove liberamente e la sera si fanno le foto notturne.
Il secondo giorno la fatica del salire e scendere per i viottoli si fa sentire e ci si trascina alla ricerca delle chiese rupestri, tutte regolarmente chiuse, ad eccezione di S. Maria in Idris, di cui si può vedere solo l’altare: il resto è in restauro.
La città, parlo sempre della parte vecchia, offre una moltitudine di sorprese che avrebbero richiesto almeno altri due giorni, infatti al ritorno, vista la guida ufficiale, ci siamo accorti di avere visto a mala pena la metà dei luoghi interessanti.
Sono risultati però, seppure con i suoi inconvenienti e le sue fatiche, quattro giorni intensi e soddisfacenti.
Qui mostriamo una selezione delle parti che siamo riusciti a vedere e fotografare.
Savino Minguzzi e Roberto Saguatti
Cerca
コンテンツに戻る | メインメニューに戻る